Ha senso un negozio online che non vende ?

Se affiancato ad un punto vendita fisico, ASSOLUTAMENTE SI !

L'e-commerce è una pratica commerciale che permette la vendita di beni o servizi attraverso la rete internet. La vendita può avvenire da un negozio online, marketplace, social network, piattaforme di affiliazione, aste online, annunci, ecc.

Un negozio online (spesso generalizzato come e-commerce) è un software per la vendita di beni e servizi, dotato di tutti gli strumenti per concludere un contratto a distanza.

Ma è soprattutto una vetrina online, aperta h24 che conta circa 4,5 miliardi di persone connesse in tutto il mondo (di cui 3,8 miliardi utilizzano regolarmente i social network).

Direi quindi che, anche a zero vendite, è un ottimo strumento pubblicitario !

Ipotizziamo di avere un negozio specializzato nella vendita di cucine. Si tratta di un prodotto difficile da vendere online, in quanto necessita di consulto, dev'essere progettato su misura, possibilmente toccato con mano per capirne colori, materiali, dimensioni, ecc.

Normalmente per questo tipo di attività si opta per un sito internet, uno spazio dove inserire foto e cataloghi per illustrare i propri prodotti.

Eppure, anche se è molto difficile vendere una cucina a distanza, non significa che un catalogo online sia una perdita di tempo e soldi. Pubblicare i propri prodotti base, con descrizioni dettagliate, foto e video. Inserire le varianti disponibili (colore, abbinamenti, elettrodomestici, ecc.). Creare delle soluzioni preconfezionate con i relativi prezzi. Insomma dare un'idea generale del prodotto e soprattutto dare un'idea di spesa, con prezzi "da / a".

In questo modo il potenziale cliente ha tutte le informazioni che gli servono e nel momento in cui ti contatterà o ti verrà a trovare nel punto vendita, è molto probabile che effettui un acquisto.

Se ad un catalogo online si integra un sito web che permetta di descrivere l'attività commerciale, di pubblicare depliant e cataloghi liberamente scaricabili (senza obbligare all'iscrizione di una newsletter) ed eventualmente dei modelli 3D da scaricare ed utilizzare con software di realtà aumentata, direi che il "pacchetto" diventa completo e molto interessante.

Ciliegina sulla torta, utilizzare le campagne annunci sui social per attrarre potenziali clienti, offrendo loro un piccolo omaggio (ad esempio buono sconto, elettrodomestico omaggio, ecc.).

Se poi consideri che nel negozio online si possono anche vendere prodotti facilmente acquistabili a distanza, come accessori per la cucina, piatti e posate, tovaglie, ecc., con i quali consolidare gli attuali clienti ed acquisirne di nuovi, direi che la cosa si fa interessante ... non credi ?

Next Post